La Prigione – Nove di Picche

sibille prigione nove di piccheSulla carta c’è un uomo rinchiuso in una prigione. Su alcune Sibille é seduto piangente su una panca, su altre é attaccato alle sbarre in un posto grigio e buio.

Proprio ciò che vuole far intendere la carta: solitudine, disperazione, perdita di speranza, la carta parla anche di situazione bloccata, come nelle carte precedenti viene attribuita sia a uomini che a donne perché non ha sesso.

Significato al dritto

In amore la relazione non sta andando come speravi, se sei alle prese con un nuovo flirt è segue la carta della disgrazia indica che sarà una storia impossibile, non decollerà per incomprensioni; ti senti delusa/o, il partner ti trascura, se precede la carta della conversazione, la situazione problematica nella coppia non si sblocca nonostante entrambi state discutendo, la soluzione é ancora lontana e il all’essere continua.

La prigione é intesa anche come perdita di amici, ad esempio se nella lettura appare la nemica o il nemico.

Nel lavoro stai attraversando un momento incerto. Se é preceduta dalla lettera e seguita dal mercante, ci saranno tagli al personale, il capo non ti ha preso di buon occhio e temi che in questi tagli ci sia anche il tuo nome, mentre, se la prigione é seguita dal denaro rovesciato indica difficoltà a far fronte alle spese, il lavoro che fai non basta, dovrai trovare un’integrazione o cambiare letteralmente impiego.

Significato al rovescio

Capovolta indica che il momento di infelicità durerà più del previsto. In amore non riesci a dimenticare il tuo ex o la tua ex, la storia ti ha lasciato terreno bruciato, ci vorrà del tempo prima di poter coltivare un nuovo amore.

Nel lavoro, se sei disoccupato/a purtroppo la ricerca di un impiego si prolungherà ancora per mesi, il consiglio é di vivere l’attesa nel miglior modo possibile perché, anche se ci vorrà tempo, le cose cambieranno, e dopo il temporale torna sempre il sereno.